Portami a Scania in italia .
Vai al tuo sito di mercato Scania per ulteriori informazioni.
Italia
regione di vendita
Production units

Transgesa affronta il traffico di Madrid e le normative sulle emissioni

Nella frenetica capitale spagnola, i fornitori di servizi di trasporti fanno fatica a rimanere al passo con le sempre più rigorose normative in termini di emissioni e veicoli diesel. Un autocarro Scania G 340 alimentato a LNG apre alla società di trasporti Transgesa una finestra sulle future possibilità della distribuzione urbana.

Con oltre 4,4 milioni di veicoli sulla strada e ingorghi che a volte sembrano infiniti, le infrastrutture dei trasporti dell'area di Madrid sono estese ma inadeguate. La città deve inoltre fare i conti con un elevato tasso di inquinamento con valori di particolato e contaminanti a base di ossido di azoto che superano spesso la soglia di allarme. Infine, considerando che le autorità regionali intendono anche eliminare i mezzi di trasporto diesel entro il 2025, le sfide per la distribuzione urbana appaiono immense.

Veicolo LNG autorizzato ad accedere a zone a traffico limitato

In questo contesto, la società di trasporti Transgesa effettua consegne giornaliere in tutta la regione, compreso il centro cittadino. L'azienda utilizza un autocarro Scania a gas naturale liquefatto autorizzato ad accedere a zone spesso interdette agli autocarri convenzionali.

"Sicuramente le normative sempre più severe comportano grosse sfide per la distribuzione nelle grandi città, soprattutto quando si tratta delle zone più centrali", spiega Erwin Alberts, Direttore delle operazioni presso Transgesa. "La situazione diventa ogni anno più complessa a causa dell'aumento dei requisiti per l'accesso basati sul tipo di veicolo e di carburante. E questo senza dubbio influisce sulle nostre operazioni."

Madrid-19

Distribuzione urbana in strade strette e affollate

Con una flotta composta sia da veicoli per la distribuzione sia da autocarri per il trasporto a lungo raggio, Transgesa è l'affiliata madrilena della rete Palibex, la quale riunisce le società di trasporti locali sotto un unico marchio per coordinare le consegne in tutta la penisola iberica. Transgesa effettua servizi di trasporto anche con il proprio marchio.

La giornata dell'autista Carlos "Chilaba" Fernández inizia in genere presso il magazzino di Palibex, nella zona meridionale di Madrid, dove carica la merce destinata al centro cittadino. 

"La mattina è dedicata al ritiro e alla consegna della merce e il pomeriggio al ritiro", spiega. "Per non rimanere bloccato nel traffico, devi davvero cercare di evitare le ore di punta la mattina presto e il trambusto del mezzogiorno. Le strade strette sono una vera sfida e alcuni luoghi sono di difficile accesso. 

"Ma l'aspetto peggiore non è tanto il traffico, quanto scaricare la merce sui marciapiede. E poi Madrid è piena di bici, skateboard e naturalmente moto, che sono le peggiori perché procedono pericolosamente a zig-zag nel traffico".

A Madrid, la futura eliminazione dei veicoli diesel apre la porta ai carburanti alternativi

Le restrizioni alla circolazione e gli ingorghi stradali sono l'incubo quotidiano degli addetti alla pianificazione del traffico di Transgesa. "Richiedono un notevole grado di immaginazione e intelligenza da parte del nostro reparto di logistica, dal momento che in alcune zone dobbiamo attenerci a regole e restrizioni", spiega Alberts. "Dal punto di vista operativo, questo comporta sicuramente delle difficoltà".

Transgesa ritiene che, a Madrid, negli anni che precederanno l'eliminazione dei veicoli diesel, il settore subirà cambiamenti fondamentali. "Questi saranno anni frenetici perché sia noi sia la concorrenza dovremo adattarci a normative più severe, investire in altri tipi di veicoli e anche formare il nostro team al rispetto di tali normative".

Alberts ritiene anche che la futura messa al bando dei veicoli diesel favorirà l'emergere di nuovi modelli di business, soprattutto per quanto riguarda le cosiddette consegne "last-mile", destinate a crescere di pari passo con l'e-commerce. "Ci sarà una maggiore collaborazione tra i diversi trasportatori al fine di ridurre il numero di veicoli nel centro cittadino".

Madrid-12

Scania aiuta Transgesa a soddisfare le esigenze dei clienti

Nonostante in passato i clienti si siano mostrati riluttanti a far fronte ai costi aggiuntivi di mezzi di trasporto più ecologici, è un atteggiamento che sta cambiando", afferma Alberts. "Oggigiorno ci troviamo sempre più di fronte a clienti che si aspettano dai rispettivi fornitori di servizi di trasporto un investimento in veicoli ecosostenibili dimostrabile. Le grandi aziende lo considerano un valore aggiunto".

In questa transizione verso un nuovo modello di distribuzione urbana, Scania è un partner prezioso per Transgesa. "La tecnologia Scania ci fornisce determinati vantaggi in termini di servizio al cliente e dal momento che in futuro dovremo affrontare sfide come maggiori investimenti, maggiore efficienza e maggiore affidabilità, questo aspetto è ancora più importante".