Italia

Con­ta­ri­na: con i nuovi veicoli ibridi Scania il trasporto dei rifiuti è nel segno della so­ste­ni­bi­li­tà

Contarina spa, che si occupa della gestione dei rifiuti in 50 Comuni della provincia di Treviso, ha scelto Scania per ampliare il proprio parco veicoli nel segno della sostenibilità. L’azienda, esempio di eccellenza nel mondo della gestione dei rifiuti, ha scelto due veicoli ibridi Scania, consolidando così il proprio impegno nella tutela dell’ambiente. Radicale abbattimento delle emissioni di CO2, notevole riduzione dei consumi di carburante e delle emissioni acustiche: sono queste le principali caratteristiche che contraddistinguono i veicoli ibridi.

50 comuni serviti, 1.300 kmq di territorio gestito, 554mila abitanti coinvolti, 700 dipendenti, 496 mezzi: sono questi i numeri che contraddistinguono Contarina, società a completa partecipazione pubblica che si occupa della gestione dei servizi ambientali in provincia di Treviso. Un’azienda di eccellenza, da sempre impegnata nell’offrire un servizio che tuteli sia l’ambiente che la qualità della vita dei cittadini presenti nel territorio in cui opera. Contarina è ora pronta a fare un passo in più nell’ambito della sostenibilità dei trasporti e ha scelto Scania, in particolare la concessionaria Leiballi & Cuzzuol, per l’acquisto di due veicoli ibridi allestiti scarrabili per il trasporto dei rifiuti. Tra le peculiarità del veicolo ibrido, il primo autocarro per il trasporto pesante ad abbinare il motore diesel Euro6 all'energia elettrica, l’abbattimento delle emissioni di CO2, la riduzione del consumo di carburante e delle emissioni acustiche.

“L’impegno di Contarina in ambito sostenibilità si sposa perfettamente con la filosofia di Scania, azienda da sempre impegnata nell’offrire soluzioni di trasporto sostenibili, sia da punto di vista ambientale che economico”, ha evidenziato Franco Fenoglio, Presidente e Amministratore Delegato di Italscania. “Spero che la consegna dei due veicoli ibridi rappresenti solo l’inizio di una lunga collaborazione nel segno dell’innovazione e della sostenibilità”.

“Contarina rinnova costantemente il proprio parco mezzi, ricercando nel mercato soluzioni innovative e sostenibili, capaci di limitare l’impatto sull’ambiente e, allo stesso tempo, di garantire una guida efficiente e sicura per i nostri operatori. Dopo aver adottato soluzioni meno inquinanti per i mezzi satellite più piccoli, abbiamo avviato un’importante collaborazione con Scania per rendere sostenibili anche i mezzi più grandi, come gli scarrabili, che percorreranno le strade del nostro territorio. Un investimento importante per la nostra flotta aziendale, che mira ad essere sempre più performante e rispettosa dell’ambiente” ha dichiarato Franco Zanata, Presidente di Contarina.

Il veicolo ibrido consente di ridurre i livelli di CO2 fino al 92%
Silenzioso ed ecologico: sono questi i tratti distintivi del nuovo veicolo Euro6 a motore ibrido. La soluzione ibrida consente di operare in modalità Silent mode con un autonomia fino a due chilometri. In modalità elettrica, il livello sonoro è inferiore ai 72 dB(A). Un risparmio medio sui consumi del 18% e un potenziale abbattimento delle emissioni di CO2 fino al 92% (grazie all’utilizzo di HVO) garantiscono i massimi livelli di sostenibilità.

Il motore elettrico: il cuore del nuovo ibrido Euro6
Il motore elettrico sincrono è integrato nel cambio automatizzato a 12 marce E-GRS895 controllato dallo Scania Opticruise a 2 pedali. Assolve a tre funzioni: recupera l’energia in frenata, funge da propulsore in modalità completamente elettrica ed anche da rallentatore. Eroga una potenza di 176 CV ed una coppia di 1.050 Nm e coadiuva il motore diesel. Quest'ultimo è uno Scania a 5 cilindri da 9 litri e 320 CV alimentabile a diesel, a biodiesel o ad HVO. L’abbinamento tra motore elettrico e diesel garantisce un’eccellente guidabilità e dei cambi marcia rapidi e fluidi.