Portami a Scania in italia .
Vai al tuo sito di mercato Scania per ulteriori informazioni.
Italia
regione di vendita
Production units

Scania: al via il progetto di formazione di aspiranti meccanici

Scania continua ad investire nella formazione ed è pronta a scendere in campo per partecipare a Quality PRO. Si tratta di un progetto formativo che coinvolge CNOS-FAP, la federazione che dal 1977 porta lo spirito di Don Bosco nel mondo della qualificazione professionale e che si concretizza ora in un percorso finalizzato alla formazione di qualità dei futuri professionisti dell’autoriparazione.

“Bisogna investire nei giovani per continuare a crescere”, è questa la filosofia che ha spinto Italscania ad aderire a Quality PRO, il progetto di formazione ispirato al pensiero del fondatore dei Salesiani: “I miei ragazzi - amava dire - hanno l’intelligenza nelle mani”.

Ecco perché la formazione è una cosa seria e va fatta col cuore e con la passione uniti all’eccellenza e alla qualità dell’insegnamento e delle testimonianze. Questi sono gli “ingredienti” di Quality Pro, il programma di corsi e lezioni dedicate alla meccanica e alla carrozzeria, che coinvolge realtà qualificate dell’automotive italiano e internazionale, che dà voce alle aziende che hanno fatto della qualità il loro plus vincente e che dà fiducia ai giovani, vera risorsa per l'aftermarket di domani. Scania ha aderito con immenso piacere al progetto, convinta del fatto che soltanto investendo nella formazione di giovani talenti sia possibile continuare a crescere.

L’obiettivo del progetto è di primaria importanza: contribuire a far crescere professionalmente giovani talenti, futuri professionisti dell’autoriparazione, per affrontare le sfide del domani, alimentare la cultura della filiera dell’automotive aftermarket con la conoscenza approfondita di innovazioni, tecnologie, processi e servizi. Offrire opportunità di crescita, promuovere la qualità, a tutela delle aziende, della professione e della sicurezza significa porre le basi per uno sviluppo virtuoso, al quale Scania ha immediatamente offerto il proprio contributo.

“Siamo costantemente alla ricerca di giovani talenti”, ha sottolineato Daniel Dusatti, direttore sviluppo rete di Italscania. “In Scania, infatti, siamo fortemente convinti del fatto che sia necessario investire nel fattore umano e nei giovani per continuare a crescere ed offrire ai nostri clienti un servizio di manutenzione e riparazione di altissima qualità. Il progetto in collaborazione con i centri salesiani è per noi un’opportunità preziosa per entrare in contatto con il mondo delle scuole e, di conseguenza, con futuri professionisti dell’autoriparazione, una figura professionale estremamente preziosa per la nostra organizzazione”.

Giovedì 16 febbraio ha preso il via il progetto: i membri del team Italscania erano presenti in aula presso il centro salesiano di Arese. Si è trattato del primo di 10 incontri formativi che si svolgeranno in diversi centri salesiani d’Italia.