Portami a Scania in italia .
Vai al tuo sito di mercato Scania per ulteriori informazioni.
Italia
regione di vendita
Production units

Massima priorità all’ergonomia: abitacolo completamente nuovo con una migliore postazione di guida

Una delle caratteristiche maggiormente apprezzate dai conducenti dei veicoli Scania è il design della postazione di guida. Nei nuovi interni della Serie R questa filosofia trova espressione nella massima attenzione prestata all’ergonomia. Una nuova versione di cabina a tetto alto si inserisce fra la normale cabina con zona notte e l’esclusiva Topline alta. Un pavimento quasi completamente piano offre molto più spazio per spostarsi. I vani portaoggetti abbondano in tutti i tre modelli.

"Scania gode di un’ottima fama fra i conducenti," dichiara Lars Orehall, responsabile dello sviluppo di veicoli pesanti, cabine e telai per autobus. "Ciò è dovuto anche all’ergonomia che, da questo punto di vista, riveste un ruolo fondamentale e a tal proposito con la Serie R abbiamo fatto ogni sforzo possibile per superare noi stessi". "Nella fase di sviluppo abbiamo svolto seminari con più di 1.000 clienti allo scopo di trarre ispirazione per soluzioni innovative". "Il nuovo abitacolo con il caratteristico cruscotto è una postazione di lavoro assai funzionale che comunica con il conducente e gli consente il massimo rendimento professionale. Con tre altezze diverse per la cabina e opzioni di equipaggiamento adatte a tutti i tipi di trasporto a lungo raggio, sono certo che la Serie R rappresenti una scelta vincente per gli operatori che intendono conquistare buoni conducenti."

Tre altezze della cabina

La cabina con zona notte della Serie R è disponibile in tre altezze: normale con zona notte, a tetto alto con zona notte e Topline. La cabina è montata 70 mm più in alto per consentire un pavimento semi-piano e un sufficiente flusso d’aria attraverso il radiatore e il vano motore. Lo spazio supplementare rende la normale cabina con zona notte (CR19N) più ampia delle versioni precedenti. Si prevede che la cabina alta con zona notte (CR19H) diventerà l’alternativa più richiesta nel trasporto a lungo raggio nazionale e internazionale. La cabina alta Topline (CR19T) di Scania rappresenta il massimo in fatto di lusso, spaziosità e comfort per ogni tipo di applicazione. L’altezza del tunnel motore è stata dimezzata (a 145 mm) consentendo la realizzazione di un pavimento quasi completamente piano con un’ampia zona libera da ogni ostacolo, al centro della cabina. Dai seminari è risultato che la maggior parte dei conducenti preferisce una cabina con pavimento semi-piano e vano piedi ad una con pavimento completamente piano. In una cabina con pavimento piano la posizione della seduta più rialzata lascia meno spazio interno, entro i limiti generali di altezza consentiti. Il letto principale è situato dietro i sedili ed è comodamente accessibile. La sua collocazione alla normale altezza di seduta garantisce un comfort ottimale e sotto di esso sono sistemati tre ampi vani portaoggetti, ai quali è possibile accedere dall’esterno su uno o entrambi i lati. Nel vano centrale è possibile sistemare un frigorifero a due scomparti, uno dei quali può essere utilizzato per alimenti surgelati. Il letto principale misura 2000x800 mm con un materasso a molle di 125 mm. Con sezioni di riempimento dietro i sedili, il letto occupa una larghezza di 800 mm. Spot di lettura sono sistemati alle due estremità del letto principale. Se inutilizzata, la rete di sicurezza per il letto può sempre essere riposta in modo pratico, essendo sollevabile e completamente integrabile nel materasso. Un secondo letto montato sulla parete posteriore della cabina è disponibile come opzione per tutte le tre cabine. Questo letto è largo 600 mm nella versione standard con zona notte e in quella a tetto alto e 700 mm sulla Topline. Un telecomando consente di controllare luci, radio e riscaldamento dal letto.

Vani portaoggetti

Portabicchieri e portabottiglie sono integrati sul lato della console centrale, dotata di un ampio cassetto che può ospitare senza problemi un voluminoso raccoglitore A4 al centro. In alto presenta un’ampia superficie piatta con un tappetino in gomma e bordi rialzati per impedire lo scivolamento degli oggetti.

Il cruscotto può ospitare un numero infinito di interruttori per soddisfare le esigenze di ogni tipo di applicazione. Un’ampia gamma di interruttori ausiliari e altri comandi è disponibile fra gli accessori, realizzati su misura per il nuovo abitacolo. Numerosi moduli dei pannelli non utilizzati per gli interruttori dalla fabbrica sono dotati di piccoli vani portaoggetti tutti provvisti di rivestimento antiscivolo. Altri vani portaoggetti sono collocati sopra il parabrezza. Nella cabina a tetto alto e Topline, tre ampi vani portaoggetti si estendono su tutta la larghezza e nella Topline sono dotati di sportelli.

Ergonomia

Il caratteristico cruscotto Scania con ogni elemento di comando a portata di mano, è disponibile in due lunghezze per due diversi stili di guida. È stato collocato ad un’angolazione differente e spostato leggermente in avanti per offrire maggior spazio non solo per le gambe. Particolare impegno è stato dedicato al compito di rendere tutti i simboli, le spie di segnalazione, la strumentazione e i comandi facilmente comprensibili e gradevoli al tatto, nonché di assicurarsi che tutte le posizioni e le funzioni fossero il più possibile intuitive. In condizioni normali nel quadro strumenti vengono visualizzate soltanto le informazioni principali, ovvero quelle di tachimetro e contagiri sotto i quali si trovano gli indicatori di temperatura del motore, carburante, pressione dell’aria e un display di informazioni. Il resto del quadro non viene illuminato per non attirare l’attenzione se non necessario. Il contagiri ha una banda verde flessibile che si illumina solo se i giri del motore superano la fascia economica per un prolungato intervallo di tempo. Se il conducente toglie la chiave di accensione senza aver inserito il freno di stazionamento viene emesso un segnale di avvertimento.

L’impianto di riscaldamento e ventilazione è stato perfezionato con un nuovo climatizzatore automatico opzionale. La temperatura desiderata viene impostata in modo digitale e gli interruttori di distribuzione e della ventola sono dotati di posizioni automatiche di estrema praticità. In condizioni normali dovrebbe essere sufficiente impostare la temperatura dopo un avviamento a freddo. Se previsti, il retarder e il riscaldamento ausiliario si inseriscono automaticamente per accelerare la fase di riscaldamento. È possibile impostare l’erogazione di aria più fresca all’altezza del viso.

Da un pannello di facile comprensione sotto il quadro strumenti sul lato destro è possibile comandare le varie combinazioni di fari anteriori/spot/fendinebbia. Sul lato opposto, a sinistra del piantone dello sterzo, ci sono pulsanti per regolare l’illuminazione della strumentazione (operazione eseguibile con fari anteriori accesi), impostare l’orologio e scorrere il display di informazioni.

Volante

Il nuovo robusto volante Scania è ulteriormente regolabile in altezza e inclinazione poiché il punto di fissaggio è collocato in alto anziché in basso accanto al pavimento. Ciò consente a ciascun conducente di impostare una posizione di guida personalizzata, confortevole e sicura. Un pulsante sul piantone sblocca il volante per alcuni secondi al fine di consentirne la regolazione. Il volante si inclina fino a raggiungere la posizione orizzontale che, in combinazione con l’abbassamento della leva del cambio, consente di attraversare agevolmente la cabina. Un volante (opzionale) integra funzioni che, oltre al normale comando del clacson, consentono di controllare con un tocco delle dita diverse funzioni spesso utilizzate durante la marcia. Questo volante è disponibile anche con airbag. I comandi radio sul volante includono ricerca e selezione dei canali (razza sinistra) e regolazione e disattivazione del volume (razza destra). Fra le razze inferiori del volante è collocato un pannello con comandi per controllo della velocità di crociera, del freno di discesa e per il computer di bordo opzionale. Il controllo della velocità di crociera è dotato di un interruttore a 4 vie (+ o – per impostazione, ripristino e disinserimento). Il pulsante del freno di discesa (inserimento o disinserimento) imposta la differenza fra velocità di crociera e velocità del retarder in discesa. Le velocità impostate vengono visualizzate sul quadro strumenti.

Il computer di bordo è dotato di un interruttore a 4 vie per passare da un menu all’altro. I dati disponibili includono peso sugli assi (con sospensioni pneumatiche), valori medi e istantanei relativi a carburante e dati di marcia, pressione del turbocompressore ecc. Il display presenta caratteri grandi e chiari e si oscura dopo alcuni secondi che il conducente è ritornato al menu iniziale. Lo stesso display viene utilizzato per visualizzare chiari messaggi di testo a caratteri di grosse dimensioni, relativi ad anomalie di funzionamento in giallo (segnalazione) e in rosso (critici).

Leve sul piantone dello sterzo

Le due leve sul piantone dello sterzo raggruppano numerose funzioni utilizzate frequentemente durante la guida. Le leve si spostano con il volante e pertanto sono sempre a portata di mano per il conducente, indipendentemente dalla regolazione del volante. La leva sul lato sinistro del volante comanda indicatori di direzione, luci e tergicristalli. Un selettore rotante comanda i tergicristalli a due velocità fisse o quattro diversi stadi di intermittenza. La singola battuta del tergicristallo è attivata con il pulsante all’estremità della leva che va premuto un po’ più a fondo per azionare il lavaggio. Spostando all’indietro la leva destra sul piantone dello sterzo è possibile comandare il retarder in cinque stadi. Un interruttore sul lato della leva inserisce l’attivazione automatica del retarder tramite il pedale del freno. Se il veicolo è dotato di Scania Opticruise, anche le funzioni di selezione delle marce sono integrate nella leva di destra, lasciando completamente libera la zona centrale del pavimento. Il funzionamento del retarder è lo stesso di cui sopra. Inoltre la leva si alza (verso il volante) e si abbassa per cambi di marcia manuali. Un pulsante all’estremità degli interruttori della leva consente di passare dalla modalità manuale a quella automatica.

Un interruttore rotante sulla leva seleziona retromarcia (inserita con una pressione dell’interruttore), folle, modalità automatica e di marcia in salita. Nonostante le numerose funzioni, i conducenti che hanno effettuato prove di guida hanno rapidamente familiarizzato con le leve sul volante, apprezzando la comodità di averle tutte a portata di mano.

Sedili

I nuovi sedili per conducente e passeggero hanno inedite funzioni che incrementano ulteriormente la sicurezza. Una maggiore capacità di spostamento in lunghezza e numerose altre regolazioni del sedile del conducente offrono maggiori possibilità di impostare posizioni personalizzate. I nuovi comandi del sedile funzionano in modo semplice e intuitivo. Un comodo pedale consente di spostare il sedile del conducente sulle proprie guide dal centro, stando ad esempio seduti sul letto. La parte superiore dello schienale del nuovo sedile del passeggero si piega in avanti per essere utilizzata come tavolo durante le soste e la notte. Il sedile ha anche uno schienale imbottito pieghevole che consente di liberare spazio per entrare o cambiarsi i vestiti. L’altezza in piedi nel vano piedi del passeggero è di 1700 mm nella cabina normale con zona notte, di 1900 mm in quella a tetto alto con zona notte e di 2200 mm nella Topline. Grazie alla botola sul tetto lo spazio per la testa è fondamentalmente invariato al centro della cabina.

Supporto informatico

A seconda delle esigenze del cliente, per quanto riguarda le soluzioni di gestione flotte, Scania offre diversi livelli di supporto informatico per la Serie R. Fondamentale è il display di informazioni posto in basso nel quadro strumenti, dove vengono indicati chilometraggio parziale e totale, ora e temperatura esterna nonché codici diagnostici per una facile ricerca dei guasti. Il computer di bordo opzionale, comandato da un pulsante sul volante, fornisce una serie di dati di marcia e consumo medi e totali. Vedere "Volante". Un modulo di comunicazione, Communicator 100, offre una comunicazione unidirezionale per la lettura dei dati del veicolo dall’ufficio. Per la gestione flotte sono disponibili tre computer di bordo. Interactor 100 e 200 sono computer portatili che visualizzano numerosi parametri del veicolo e forniscono relazioni per un’eventuale verifica successiva. Interactor 200 offre anche una comunicazione bidirezionale con l’ufficio. Interactor 600 è un avanzato e robusto PC basato su Windows con un ampio touch-screen integrato nel cruscotto (inizialmente commercializzato soltanto su mercati selezionati). Interactor 200 e 600 costituiscono potenti piattaforme per diversi sistemi di terzi. Per informazioni più dettagliate vedere il comunicato specifico sulla gestione flotte.