Portami a Scania in italia .
Vai al tuo sito di mercato Scania per ulteriori informazioni.
Italia
regione di vendita
Production units

Identità visiva:nuovo look, nuovo nome, nuove denominazioni dei modelli

L’introduzione della nuova gamma di veicoli comporta molto più che innovazioni e progressi tecnici. Con componenti collaudati, con il programma di prove più severo nella storia della Casa e con un accurato addestramento del personale di vendita e assistenza, Scania ha fatto il possibile per rendere la Serie R il miglior prodotto che abbia mai costruito per i suoi clienti.

Garantire una qualità eccellente è sempre stato fra i principali obiettivi di Scania dal momento che ciò rappresenta uno dei presupposti per essere una marca di prim’ordine. La nostra attività di sviluppo della nuova serie si è concentrata su operatività, economia dei consumi e postazione di guida. Questi aspetti coincidono esattamente con i principali criteri d’acquisto dei nostri clienti," afferma Hasse Johansson, vicepresidente del Gruppo Ricerca e Sviluppo di Scania.

"L’obiettivo principale di Scania è assicurarsi di provvedere direttamente all’eliminazione dei difetti, di fare in modo che la rete sia pronta e che la qualità sia eccellente nel momento in cui i veicoli arriveranno ai clienti. Pertanto lo Scania di oggi è il miglior Scania che sia mai stato costruito."

La nuova gamma di veicoli è stata sviluppata in stretta collaborazione con la clientela per ottimizzare gli sforzi di sviluppo e aumentare i vantaggi a loro favore. Sono stati più di 1000 i clienti che hanno partecipato a seminari per sviluppare e confermare le soluzioni.

Negli ultimi cinque anni, Scania ha perfezionato il proprio processo di sviluppo, migliorato gli impianti di produzione, incrementato la capacità produttiva, modificato le procedure di prova, eseguito seminari per il clienti, intensificato le prove di guida ed esteso i cicli preliminari alla produzione per assicurarsi di introdurre sul mercato il prodotto giusto e la qualità giusta. Al contempo in molti settori si sono verificate trasformazioni tecnologiche.

Sviluppo

La fase di sviluppo del prodotto è stata riorganizzata coinvolgendo anticipatamente clienti, mercati e unità di marketing. In base ai nuovi metodi di lavoro, oltre alle responsabilità di produzione come progettazione di sistema o dei componenti, ad alcuni tecnici addetti allo sviluppo vengono affidate responsabilità interfunzionali per caratteristiche del veicolo come economia dei consumi, operatività, capacità di carico, postazione di guida, sicurezza attiva ecc. In tutto il processo di sviluppo del prodotto sono stati introdotti nuovi meccanismi di monitoraggio per garantire che i progetti interdipendenti si svolgano in parallelo. Questi meccanismi coinvolgono aspetti di marketing, come pianificazione della produzione e introduzione sul mercato.

Prove

Oltre alle prove su banco, i tecnici Scania responsabili di ricerca e sviluppo hanno testato prototipi della nuova serie per più di 3.000.000 di km. Inoltre, dagli inizi del 2002, circa 50 veicoli hanno percorso quasi 4.000.000 km in prove di guida affidate alla clientela di 13 paesi. Sono stati coinvolti circa 200 conducenti che pur mantenendo un’estrema riservatezza per quanto riguarda la loro attività lavorativa quotidiana, sono stati oltremodo disponibili per le dettagliate interviste che hanno costituito parte del processo di follow-up. Nel complesso le prove si sono svolte senza problemi di rilievo e con reazioni positive da parte della clientela.

Produzione

Il nuovo processo di introduzione graduale della produzione interessa due fasi principali: avvio tecnico della produzione e avvio della produzione su ordine del cliente. L’avvio tecnico della produzione è avvenuto nel settembre 2003. La produzione di veicoli per la clientela inizierà ad aprile 2004. Il periodo di sei mesi che intercorre fra le due fasi è previsto per mettere a punto la produzione. Durante il periodo preliminare alla produzione, sono stati costruiti non meno di 600 veicoli con parti e componenti di tutti i fornitori. I metodi di produzione sono stati progressivamente perfezionati, prima secondo una linea di sviluppo separata poi nel normale ciclo produttivo. I ridotti volumi di produzione iniziali sono stati gradualmente aumentati, poi rallentati leggermente per la valutazione, quindi nuovamente incrementati. Durante i primi mesi del 2004, i volumi sono stati aumentati significativamente rendendo necessario nascondere numerosi veicoli della Serie R attorno allo stabilimento principale di Scania a Södertälje, in Svezia.

La nuova gamma di veicoli verrà prodotta a Zwolle, in Olanda da maggio e ad Angers, in Francia da giugno 2004. Entro circa un anno, il passaggio di produzione sarà completo in Europa. A Zwolle, è stata inaugurata una nuova linea di produzione nell’ottobre 2003 che ha incrementato del 50 per cento la capacità di montaggio in Olanda. Questa linea è stata finora utilizzata per assemblare veicoli per applicazioni speciali, come i multiassali. Da maggio, sarà utilizzata per assemblare i primi veicoli della Serie R che poi saranno inclusi nel normale flusso produttivo. Entrambe le linee verranno sfruttate al massimo quando Scania dovrà rispondere alla prevista ripresa del mercato e all’espansione verso est dell’Unione Europea. Metodi analoghi vengono applicati in tutte le unità di produzione Scania, ad es. nella produzione di cabine e motori. La capacità di produzione delle cabine di Oskarshamn, Svezia, è stata aumentata per far fronte alla crescita prevista e il nuovo reparto di verniciatura è uno dei più tecnologicamente avanzati ed ecologici dell’intero panorama automobilistico. Pertanto, prima di iniziare la produzione per la clientela, Scania è in grado di verificare sia il processo di produzione stesso che tutti i fornitori e le loro consegne. Inoltre, i metodi vengono costantemente perfezionati e il personale addetto alla produzione accuratamente addestrato sui nuovi prodotti.

Preparazione della rete

Dodici unità di addestramento tecnico stanno attraversando l’Europa dagli inizi del 2004 per preparare la rete di assistenza all’arrivo dei nuovi veicoli. Le unità di addestramento che sono state predisposte su veicoli di pre-produzione contengono i principali componenti e sistemi della Serie R. Il modulo più importante è quello per il nuovo impianto elettrico che consente un’avanzata ricerca guasti e programmazione in loco per simulare diversi difetti. Anche il personale di vendita è stato ampiamente addestrato sulla nuova Serie R da parte di istruttori provenienti da tutti i paesi che hanno iniziato i corsi nel tardo 2003. All’inizio del 2004 quasi 2.000 venditori hanno frequentato corsi di addestramento svolti da questi istruttori a Södertälje, in Svezia. Il corso in parte assistito da computer prevedeva dettagliate raccomandazioni sulle specifiche, spiegazioni sulle nuove denominazioni dei modelli e la familiarizzazione con le stesse.

Evoluzione tecnologica

Negli ultimi anni l’esigenza di ridurre ulteriormente le emissioni ha determinato una notevole evoluzione di alcune tecnologie, come ad esempio gestione del motore e iniezione del carburante. La filosofia di Scania per quanto riguarda i sistemi ad alta tecnologia è di evitare complessità e sofisticazioni, introducendo sul mercato solo quanto è vantaggioso per la clientela. Sulla Serie R, il progresso tecnologico più significativo, oltre al miglioramento dell’ambiente di guida e della produttività, è senza dubbio l’adozione di un sistema elettrico basato sul bus CAN. Non si tratta di un cambiamento radicale dal momento che Scania ha iniziato fin dagli anni ’80 a introdurre l’elettronica sui propri veicoli.

Freni ABS, 1984

Scania Diagnos per la ricerca guasti in officina, 1985

EDC, electronic diesel control, 1988

Scania Retarder, 1993

Gestione elettronica del motore 1995

EBS e freni a disco, 1996

Iniettori pompa, 1998

V8 con bus motore chiuso, 2000

Gestione del motore Scania, 2001

Iniezione ad alta pressione Scania HPI, 2001

Sistema bus CAN completo, nuova interfaccia conducente, 2004

Impianto elettrico per l’allestimento, 2004

I vantaggi principali del nuovo sistema bus CAN sono affidabilità e facile ricerca guasti. Tutte le centraline di comando sono collegate al sistema bus CAN. Le funzioni sono integrate con estrema flessibilità e la ricerca guasti si estende a tutti i sistemi. Il sistema è pertanto più robusto e affidabile di un impianto elettrico tradizionale.

Impianto elettrico per l’allestimento

Questi miglioramenti forniscono anche molte nuove possibilità agli allestitori. L’interfaccia fra nuovo impianto elettrico e allestimento è progettata per la massima flessibilità. Uno speciale fascio di cavi opzionale con connettori DIN 72585 standard elimina l’esigenza di effettuare collegamenti all’interno della cabina. L’allestitore può continuare ad utilizzare equipaggiamenti analoghi, pur beneficiando delle numerose possibilità offerte dal sistema bus CAN sul veicolo. Pacchetti di equipaggiamento sono disponibili dalla fabbrica ed includono predisposizioni per i più comuni tipi di allestimento, incluse prese di forza e sponde posteriori. Scania ha mantenuto stretti rapporti con gli allestitori durante la fase di sviluppo al fine di realizzare sempre la soluzione più flessibile. Negli ultimi mesi molti allestitori hanno anche frequentato corsi di addestramento presso le sedi Scania per conoscere il nuovo sistema e le sue possibilità e discuterne in merito.