Portami a Scania in italia .
Vai al tuo sito di mercato Scania per ulteriori informazioni.
Italia
regione di vendita
Production units

UN PREMIO PRESTIGIOSO

Professor Ferdinand Porsche Prize

L'innovazione nasce dai conflitti

Magnus MackAldener ha recentemente ricevuto l'importante riconoscimento Professor Ferdinand Porsche Prize per l'eccezionale ricerca condotta da Scania nel settore del trattamento dei gas di scarico. Il risultato è stato reso possibile dalla stretta collaborazione con il collega Lars Dahlén del reparto di ricerca e sviluppo di Scania.

La dinamica interazione tra i rispettivi reparti ha consentito di sviluppare il primo e più compatto sistema di post-trattamento dei gas di scarico conforme agli standard Euro 6 disponibile sul mercato. Il premio è stato conferito per la creazione del primo e più compatto sistema di questo tipo (nel segmento fino a 490 CV) che rispetta le normative Euro 6.

“Tutto è nato, naturalmente, da un lavoro di squadra”, dichiara MackAldener. “Dietro questo risultato ci sono lunghe ore di lavoro e l'impegno di numerosi ingegneri. E le varie fasi di sviluppo non sono state prive di attriti”.

Discussioni e compromessi

Magnus MackAldener spiega come due potenti organizzazioni, ognuna delle quali rappresenta interessi diversi, abbiano discusso a lungo e si siano trovate obbligate a raggiungere dei compromessi sui requisiti. In questo caso, tali organizzazioni erano il reparto di MackAldener, che si occupa dello sviluppo dei motori, e il reparto di Lars Dahlén, che gestisce lo sviluppo dei telai.

“La mia unità era incaricata di ottenere le massime prestazioni dal sistema di post-trattamento dei gas di scarico, mentre l'unità di Lars era responsabile di integrare il sistema nel veicolo nel modo più efficace possibile”, dichiara MackAldener. “Da questo punto di vista, le dimensioni del silenziatore hanno svolto un ruolo essenziale”.

In buona compagnia

Lars Dahlén ritiene che sia davvero straordinario ricevere una nomination nella stessa competizione a cui hanno partecipato, ad esempio, gli airbag e il sistema di trazione integrale della Audi Quattro, due innovazioni che in passato hanno vinto questo premio.

“L'innovazione nasce soprattutto dai conflitti tra i requisiti”, spiega Dahlén. “Sono proprio i conflitti, infatti a dare vita a nuove soluzioni”.

Gestione delle anomalie

Presso Scania, spesso lo sviluppo nasce dalla gestione delle anomalie e in questo progetto se ne sono registrate diverse

“Il premio ci ricorda che, nonostante qualche conflitto, gli eventi positivi che si sono verificati sono stati numerosi”, dichiara Dahlén. “Si tratta di un'ottima esperienza, da mettere a frutto nel prossimo progetto e che ci ripaga delle difficoltà che abbiamo dovuto superare”.

Condivisione delle informazioni

Sia MackAldener che Dahlén sottolineano che la condivisione tra reparti delle informazioni e delle nozioni apprese rappresenta un fattore essenziale per il successo. La condivisione non è stata organizzata in base a un specifico sistema, ma è semplicemente avvenuta grazie a una cultura aperta e generosa e all'insegnamento impartito dal personale esperto ai colleghi più giovani.

Dahlén ricorda: “Le informazioni sono fluite liberamente per l'intera durata del progetto e tutto il personale era sempre aggiornato. Abbiamo inoltre stabilito una stretta e fattiva collaborazione”.

MackAldener aggiunge: “Delle 90 persone coinvolte nel progetto, solo poche hanno partecipato fin dall'inizio. Questo dimostra quanto la condivisione delle informazioni sia stata efficace”.

Alcuni esempi di vincitori del premio nel passato

1981: Jürgen e Heinz Leiber, Mercedes-Benz e Bosch, ABS

1983: Jörg Bensinger, Audi, Quattro (sistema di trazione integrale)

1999: Anton van Zanten e Armin Müller, Bosch e DaimlerChrysler, ESP

2007: Hans-Michael Güther, freni SGL, dischi freni in carbo-ceramica

2011: Wolfgang Huhn & Kamislav Fadel, Audi e illuminazione automobilistica, tecnologia a luce LED