Portami a Scania in italia .
Vai al tuo sito di mercato Scania per ulteriori informazioni.
Italia
regione di vendita
Production units

I giovani camionisti accendono i motori

Al via le prove dello ‘Young European Truck Driver’. A Trento 150 camionisti da tutta Italia all’insegna della sicurezza stradale.

Sono poco più di 150 i camionisti italiani che hanno superato la prima fase dello Young European Truck Driver rispondendo correttamente alle domande del questionario di selezione. La competizione, che vuole sensibilizzare i guidatori al rispetto delle norme di sicurezza stradale, è promossa da Scania con il patrocinio della Commissione Europea e con il sostegno di Michelin, Shell e IRU (International Road Transport Union) in qualità di sponsor.

“L’analisi delle risposte emerse dai questionari”, afferma Daniela Crescini, Responsabile Pubblicità e Relazioni Pubbliche in Italscania, “dà un quadro positivo dell’attenzione che i giovani camionisti italiani pongono sul tema della sicurezza stradale. Siamo rimasti piacevolmente colpiti dall’entusiasmo con il quale questi giovani hanno risposto allo Young European Truck Driver”.

Le regioni più rappresentate sono la Lombardia, Milano in testa, e il Veneto. Trento è invece la provincia con il maggior numero di concorrenti. Tra i 150 partecipanti si contano anche tre donne e un giovane camionista di appena diciannove anni.

I camionisti selezionati saranno a Trento, presso la sede Italscania, a partire dal 10 maggio per sottoporsi ad una serie di prove pratiche e teoriche che valuteranno le loro abilità e competenze in fatto di sicurezza. Una rosa composta dai migliori dodici camionisti parteciperà quindi alla finale nazionale, prevista per il 31 maggio, con il quale sarà eletto il miglior camionista italiano che rappresenterà il nostro Paese alla finale europea di Stoccolma.

Le prove, pratiche e teoriche, che i camionisti affronteranno sono dunque un modo per sottolineare la centralità del guidatore in tema di sicurezza sulle strade, così come indicato dalla Commissione Europea. Uno degli obiettivi primari nella politica europea del trasporto, infatti, è quello di posizionare al centro dell’attenzione il conducente. Con il libro bianco “Politica Europea del Trasporto per il 2010: è tempo di decidere” la Commissione Europea ha stabilito l’ambizioso obiettivo di dimezzare entro il 2010 il numero dei morti sulle strade di tutta Europa, che attualmente si aggira attorno a 40.000 morti annue. Elevare il livello di formazione diventa dunque una necessità e l’Unione Europea sta cercando di adottare una serie di misure che intendono valorizzare il training continuo dei camionisti e avviare campagne di sensibilizzazione verso i guidatori più giovani come la competizione ‘Young European Truck Driver’.