Portami a Scania in italia .
Vai al tuo sito di mercato Scania per ulteriori informazioni.
Italia
regione di vendita
Production units

Scania a Busworld presenta il veicolo ibrido Scania Interlink LD

A Busworld, Scania presenta il modello Scania Interlink Low Decker in versione ibrida, offrendo quindi agli operatori una gamma completa di autobus a basse emissioni di anidride carbonica per il trasporto suburbano e interurbano. L’autobus è equipaggiato con il collaudatissimo impianto ibrido introdotto nel 2014.

“Con l’introduzione della tecnologia ibrida, Scania offre ora tutte le alternative possibili per il trasporto suburbano e interurbano”, afferma Karolina Wennerblom, Director, Product Management and Presales, Buses & Coaches. “Infatti, in determinate tratte con fermate frequenti, gli autobus ibridi rappresentano la scelta ideale in termini di riduzione dei consumi di carburante e delle emissioni di anidride carbonica”.

A Busworld, Scania presenta un autobus da 13,2 metri in versione a 2 assali con 55 posti a sedere, sollevatore per sedie a rotelle e omologato anche per il trasporto di passeggeri in piedi. “Rispetto ad altri autobus per tipologie di trasporto simili, spesso a pianale ribassato, il modello Scania Interlink LD offre un maggiore comfort ai passeggeri, grazie al pianale rialzato”.

Scania Interlink LD è una gamma di autobus estremamente versatile, con possibilità di scelta di 2 o 3 assali, lunghezza da 10,9 a 15 metri e fino a 71 posti a sedere. Prodotto in Finlandia, l’autobus è disponibile a gasolio, biodiesel, HVO, gas naturale compresso/CBG, etanolo e ora anche ibrido. La trasmissione ibrida comprende anche il motore Scania da 9 litri e 320 CV, che può funzionare fino al 100% a biodiesel e HVO.

Il bus elettrificato è destinato in primo luogo al trasporto suburbano ed interurbano dalle periferie ai centri storici, per sfruttare al massimo tutta l’energia e il potenziale risparmio garantito dall’elettrificazione. Inoltre, alla luce delle maggiori percorrenze annuali per questi tipi di servizi, gli autobus ibridi sono preferibili rispetto a quelli elettrici a batteria, che richiedono ulteriori infrastrutture per la ricarica. Gli operatori possono quindi incrementare l’economia operativa totale, riducendo allo stesso tempo il proprio impatto sull’ambiente. Infatti, la combinazione ibrido - biodiesel o HVO può ridurre le emissioni di CO2 fino al 90%.

“L’ibrido Scania Interlink LD amplia ulteriormente il nostro portfolio di prodotti, che ora include una gamma veramente completa per il trasporto suburbano ed interurbano, ovvero per gran parte del trasporto pubblico urbano”, afferma Wennerblom. “Oltre all’economia operativa totale decisamente più competitiva, gli operatori di autobus possono ridurre sia le emissioni di CO2 che incrementare l’efficienza energetica”.